raspberry_pi_2_lato3
Surprise surprise stamattina a reti unificate è stato annunciato il lancio del nuovo Raspberry Pi 2, un evento assolutamente imprevedibile basandosi sulle dichiarazioni di Eben Upton, CEO di Raspberry PI Foundation, per le quali un nuovo aggiornamento hardware era stato rinviato al 2017 per concentrarsi sullo sviluppo software per le piattaforme già esistenti.

Vediamolo, cosa ha di così eclatante questo nuovo Raspberry Pi 2?

– 900MHz quad-core ARM Cortex-A7 CPU (circa 6 volte più performante)
– 1GB LPDDR2 SDRAM (2x memorie)
– Completa retrocompatibilità con il Raspberry Pi 1

Un giga di RAM? era ora! 😀
eh si avete letto bene, processore ARMv7 ovvero supporta tutti i tipi di Linux e …tattaratà il nuovissimo Windows 10, che sarà disponibile gratis per la versione Raspberry Pi compatibile.

Le considerazioni tecniche le lascio a voi e agli altri siti specializzati makers, ce n’e’ a migliaia e ognuno dice la sua 🙂
Cosa comporta invece a livello di accessibilità alla tecnologia?

Il Raspberry è stato concepito e prodotto spinto dall’esigenza di avere hardware a bassissimo prezzo per scopi educativi, scuole, ambienti disagiati. Senza scomodare l’africa, dove essenzialmente quello che c’è, c’è pensiamo a una scuola pubblica italiana media dove mancano i soldi per un’aula informatica e mancano anche insegnanti formati all’utilizzo di un Linux qualsiasi.

Dico qui in Italia perchè bene o male un ragazzino magari impara anche Linux a scuola, ma poi a casa si ritrova un sistema windows al 90% delle volte, dove la riga di comando non esiste e comunque la shell finto dos prevede comandi diversi.
Si, mi direte, ma così a scuola insegnamo ai ragazzi l’uso di Linux!
La mia domanda è: cosa se ne fanno se poi a casa non ce l’hanno, non lo possono usare, non se lo ritrovano?

In questo modo Raspberry Pi rende accessibile l’uso di un sistema più o meno conosciuto, a tutti e a costo quasi zero. A 35$ insomma, circa 30 euro.
Finora il Raspberry Pi era dominio quasi esclusivo di smanettoni e makers, ora sarà accessibile un po’ a tutti, ecco dove sta la rivoluzione.

Cosa ci posso fare?

alcuni suggerimenti: computer light per bimbi, media center, printer server, centralina per irrigazione giardino automatico, macchina fotografica a basso costo (con la sua Pi Cam, anche a infrarossi!), sistemi di vigilanza/allarme, base per emulatori tipo salagiochi e videogames arcade, laptop a basso costo… qui un po’ di idee:
http://www.itpro.co.uk/mobile/21862/raspberry-pi-top-15-projects-to-try-over-christmas
http://fieldguide.gizmodo.com/16-fun-projects-for-your-new-raspberry-pi-1657769448
http://www.instructables.com/id/Raspberry-Pi-Projects/

Godiamoci qualche foto di questo nuovo bellissimo pezzo di ferraglia 🙂


BCM2836 silicon bringup from Raspberry Pi Foundation on Vimeo.

raspberry_pi_2_front
raspberry_pi_2_back

raspberry_pi_2_lato3
raspberry_pi_2_lato2
raspberry_pi_2_lato1

Referrals:
http://it.rs-online.com/
http://www.raspberrypi.org/raspberry-pi-2-on-sale/
http://makezine.com/2015/02/02/microsoft-windows-support-raspberry-pi-2/
http://makezine.com/2015/02/02/eben-upton-raspberry-pi-2/
http://www.hanselman.com/


Hai qualcosa da dire?